Sulla stampa‎ > ‎

il Gazzettino del 10 Ottobre 2007: Comitato Piana: «In arrivo nuovo cemento»

pubblicato 29 dic 2009, 09:01 da Comitato Piana

Falcade

(m.m.) Non si è esaurita la questione sull'intervento urbanistico che da mesi imperversa a Falcade e che ha avuto anche eco sui media nazionali. L'attenzione del Comitato e della popolazione è alta, si percepisce ormai un clima di fervente attesa per l'incontro pubblico nel quale l'Amministrazione presenterà e motiverà la scelta.

L'attenzione puntuale che il Comitato ha saputo portare sulla questione della Piana, facendosi interprete delle istanze di un consistente numero di residenti e non, certo non si ferma al caso specifico ma si inserisce in una riflessione più ampia.

«Si continua a costruire a Falcade e a Caviola - scrive il Comitato - e intanto ad agosto i posti letto già esistenti e gestiti dai locali rimangono vuoti. Il nostro territorio necessita di sviluppo che sia compatibile con l'ambiente e che lo sappia valorizzare e salvaguardare. Uno sviluppo fatto in primis dai cittadini e dalle nuove generazioni che vi vivono e vi lavorano, le cui istanze dovrebbero sempre essere all'attenzione della pubblica amministrazione. È molto preoccupante l'affermazione del sindaco di Falcade , nella trasmissione di Rai Tre "Ambiente Italia" di sabato scorso, che spiega che la cubatura prevista di 43 mila mc, se non verrà realizzata in un'unica soluzione come previsto, verrà spalmata su tutto il territorio comunale. Tale esternazione fa pensare che nell'intenzione degli estensori e sostenitori del progetto non sia importante realizzare un centro di gravità economica e sociale a beneficio degli abitanti, bensì realizzare comunque un'opera a esclusivo interesse e beneficio di pochi. Purtroppo nell'ottica futura, in prospettiva, il caso di cementificazione della Piana non rimarrà un caso isolato a Falcade poiché sono in avanzata considerazione da parte dell'Amministrazione due nuovi macroscopici interventi di speculazione edilizia in zona Molino e in località Morel di Caviola. Ma è questo lo sviluppo inteso dal sindaco e dalla sua Amministrazione per Falcade ? Solo cemento, case chiuse e fuga delle nuove generazioni?».

[il Gazzettino online

Comments