Sulla stampa‎ > ‎

Da il Gazzettino del 26 Settembre 2010: Murer, "Non mi dimetto"

pubblicato 30 set 2010, 04:33 da Comitato Piana
La chiusura definitiva dell’albergo Focobon ha portato il Comitato della Piana a chiedere la testa del sindaco. E il primo cittadino, Stefano Murer, risponde alle accuse... senza perdere la testa.
      «Le scelte vanno prese quotidianamente - afferma Murer - ed è inevitabile che non sempre vadano bene a tutti. Le scelte hanno delle giustificazioni, ma le responsabilità dei loro effetti ricadono su chi ne è esecutore. Non serve, pertanto, che il Comitato e il consigliere provinciale Cesare Rizzi me lo ricordino. Ritengo di non aver sbagliato nel proporre un piano urbanistico attuativo delle previsioni del Piano regolatore di Falcade e ritengo che sia stato corretto congelare il tutto fino ad una pianificazione condivisa nell’ambito del Piano di assetto del territorio, o meglio del Piano degli interventi. Ritengo pertanto immotivate le richieste di dimissioni avanzate dal Comitato. Per quanto riguarda l'area che viene descritta come fatiscente devo ricordare che essa è compresa nel perimetro di Piano attuativo della famigerata urbanizzazione della piana e pertanto il suo recupero deve essere pianificato in un unico modello. In riferimento alla proposta di riqualificazione dell'area parco, sono stato avvicinato da un investitore locale che ha proposto, solo a parole, un investimento nei termini dichiarati dal Comitato, ma nessun documento è mai giunto a questa amministrazione. Tuttavia, da quella proposta, è scaturito il bando "Idea progetto" proprio per riqualificare l’area parco».
 
Comments