Sulla stampa‎ > ‎

Da Il Corriere delle Alpi del 1 Giugno 2010: Falcade, la Piana e Valfredda tornano nel Pat

pubblicato 21 mag 2010, 01:47 da Comitato Piana   [ aggiornato in data 02 giu 2010, 10:38 ]
FALCADE. La Piana e Valfredda saranno “punti di forza” nel Piano di assetto del territorio (Pat) di Falcade e il Comitato apprezza. Finisce con toni concilianti la discussione che ha avuto ancora una volta come protagonisti il Comitato contro la cementificazione della Piana di Falcade e il sindaco del paese, Stefano Murer.  Dieci giorni fa i membri del Comitato avevano attaccato l’amministrazione comunale “rea”, a loro avviso, di redigere versioni discrepanti del documento preliminare del Pat, in cui due luoghi importanti di Falcade come la Piana e Valfredda entravano e uscivano.  «Ci ha rallegrato e sollevato - dice oggi il Comitato - apprendere che la Piana e Valfredda hanno trovato nuovamente spazio tra i “punti di forza” del Pat. Crediamo quindi di poter riconoscere in ciò un’importante assunzione di responsabilità, segno che il sindaco e la giunta hanno a cuore il futuro di entrambi questi siti e ne riconoscono, oltre che il loro intrinseco valore, anche l’importanza per il territorio di Falcade, per la sua comunità e per il suo sviluppo turistico».  Dopo la protesta del Comitato, il sindaco Murer aveva risposto duramente, minacciando uno stop al dialogo in questa prima fase dei lavori del Pat. Uno scenario che i membri del Comitato si augurano non si verifichi.  «Questa fase iniziale - sottolineano al comitato - ha fatto in modo che tutti i componenti che hanno potuto prender parte alla prima riunione abbiano dato autonomamente un proprio contributo. A fronte di tutto ciò, confidiamo nel fatto che si possa continuare su questa strada e che questa opportunità venga presto estesa alla comunità intera, la quale, siamo certi, proporrà uno scambio di opinioni serio e costruttivo in un’ottica di sviluppo consono e ponderato». (g.san.)

Comments