Sulla stampa‎ > ‎

1 novembre 2007, il Gazzettino: Valle del Biois, 10 anni di turismo in picchiata

pubblicato 29 dic 2009, 09:10 da Comitato Piana

Nel giro di dieci anni la valle del Biois ha perso 200mila presenze turistiche.

Questo il dato più eclatante emerso dalla relazione di Stefano Cicalò, affidata alla società Michaeler & Partner dal nuovo Comitato strategico per lo sviluppo, operativo a Falcade da qualche giorno. Il Comitato è formato da Comune, società impianti e da diversi imprenditori, e vuole interpretare il passato per capire presente e futuro turistico della valle del Biois e di Falcade.

Lo studio è stato presentato subito dopo l'assemblea del Consorzio turistico Val Biois in un incontro promosso dallo stesso Consorzio e seguito da un foltissimo pubblico, sintomo che la materia interessava. Poche parole, ma chiare e semplici, quelle usate da Cicalò per fare il punto della situazione turistica della valle del Biois e in particolare della località di Falcade, un po' il fiore all'occhiello del comprensorio.

Grazie ad esse sono stati messi a nudo i pregi della zona: la posizione, centrale all'interno dell'area dolomitica; l'ambiente naturale, ancora integro; l'innevamento, ottimale; l'impiantistica, all'avanguardia. Ma anche i difetti, riconducibili a varie problematiche legate al settore ricettivo.

 

[continua sul Gazzettino on line

Comments