Comunicati‎ > ‎

INCONTRO CON IL SINDACO DEL 27 AGOSTO 2007

pubblicato 29 nov 2009, 12:24 da Comitato Piana

Lunedì 27 agosto scorso il Comitato Contro la Cementificazione della Piana di Falcade, costituitosi spontaneamente negli ultimi mesi, ha risposto alla convocazione del Sindaco (che aveva peraltro limitato il numero di partecipanti a dieci persone lasciando fuori dal Municipio decine di persone), e si è presentato in sala consiliare.L’accoglienza è stata a dir poco gelida, ed il Sindaco e la sua Giunta hanno ostentato la superiorità di chi viene disturbato. Non un sorriso, non una parola di benvenuto, non un minimo di cordialità.Eppure si era e si rappresentava cittadini di Falcade preoccupati, che speravano in chiarimenti e finanche in rassicurazioni, ma ci si è sentiti come quelli “che vanno a mettere il naso in questioni che non li riguardano o non sono di loro competenza”.L’atmosfera non è mutata nel corso dell’incontro.Per cinquanta lunghissimi minuti il Sindaco ha sciorinato una cronistoria, partendo dagli anni ’50, delle vicende del piano regolatore del Comune, fino ad illustrare l’attuale Piano Urbanistico Attuativo; l’ostentata cognizione e l’eccessivo tecnicismo, finalizzati forse ad intimidire chi ascoltava senza interrompere, hanno effettivamente sorpreso il Comitato, che si era aspettato un colloquio costruttivo, ma soprattutto aperto e chiaro.Dopo avere comunque esposto con fermezza le perplessità su quanto si era ascoltato, il Comitato ha posto domande concrete relativamente alla qualità e quantità delle costruzioni previste, alla “invasività” del progetto sulla Piana, alla effettiva utilità di un tale progetto in relazione alla situazione turistica di Falcade, ai progetti che dovrebbero risultare necessariamente correlati al piano e tali da giustificarlo, alla “iniziativa pubblica” che non sembra conciliarsi con la dichiarata proprietà dell’area di soli quattro proprietari (almeno per il novanta per cento).Risposte non ce ne sono state; o meglio non sono sembrate né chiare né tantomeno concludenti.La delusione, davvero tangibile, è stata tanta, ancor più accentuata dal dubbio, sorto inevitabilmente dalle parole del Sindaco, che Falcade e la sua Piana, i suoi cittadini e la stessa sua amministrazione siano ostaggio di pochi privati.Scopo ultimo dell’incontro era comunque ottenere l’impegno da parte del Sindaco ad indire a breve una assemblea pubblica sulla questione, nella quale potessero partecipare tutti i cittadini, per capire meglio e confrontare le idee e i timori della gente.Delusione ed amarezza anche su tale importantissimo obiettivo: il Sindaco ha chiaramente affermato di non essere in grado almeno per ora di parlare della questione con i cittadini, motivando che la questione stessa non sarebbe ancora matura, e l’Amministrazione non saprebbe cosa dire alla sua gente.Non si nasconde il timore che al momento della avvenuta “maturazione” l’Amministrazione possa mettere gli abitanti di Falcade  dinanzi a “fatti compiuti”, lasciando che la Piana venga “usata” secondo i criteri e per gli interessi di pochi. 

Il Comitato Contro la Cementificazione della Piana di Falcade    

Comments